Archivio mensile:gennaio 2013

Abemus Cast

Standard

Dopo casting, provini, re call… ce l ho fatta! Sono riuscita ad ultimare il cast del mio spettacolo.

Oggi preparavo un gruppo con tutti i loro indirizzi mail per facilitarmi le comunicazioni di servizio e mi sono fermata a contemplarli. Sono belli! Mi sento un pò mamma nonostante tutto. È la prima volta che lo dico di un cast. Mi piacciono. Ho avuto qualche dubbio e ancora oggi non sono convintissima di aver fatto tutto quel che era giusto. Ma loro gli attori più bravi che per ora mi siano capitati. Una buona parte di loro pende dalle mie labbra e crede nella mia natura divina. Mmmm magari questo spettacolo riuscirà a darmi qualche grande soddisfazione. Non lo so, non sono certa di nulla, ma solo di dover arrivare al debutto con tutto pronto.

Lunedì prima lettura. Ero sola e loro tutti schierati verso di me. Non mi sono posta il problema e tanto meno preparato nulla visto che sono più di 3 mesi che io e gli altri lavoriamo a questo progetto. Ho talmente tanto di quel materiale nelle vene che potrebbe parlare anche solo il mio sangue.
La lettura è stata buona ed è culminata con l’ottimo. Non tutti hanno perfettamente capito la parte ma c’è tempo. Ognuno ha dato a suo modo, qualcuno mi ha confermato con fiducia la sua adeguatezza, altri mi hanno fatto nascere qualche dubbio controllato, si perché con il giusto lavoro tutti arrivano dove devono.
Finale a sorpresa caldo e non gelido come sono solita andar via. Appunti interessanti, domande approfondite e a qualcuno si accende una lampadina: “adesso capisco” calcolando che solitamente a me gli attori la dicono il giorno della generale, direi che siccome siamo alla prima prova siamo a cavallo. Yuppi (come qualcuno ha gioito quando gli ho dato esito positivo del provino)

Sono qui anch’io. Start.
Lullabyyy84-IO³

Annunci

Tutto quello che mi dicono

Standard

M mi scrive: ” …cmq ieri sera davvero un bel clima, un bello spirito di lavoro.
e i frutti si vedono. ogni volta mi sembra che il seme acerbo stia germogliando sempre piú forte, bello e luminoso.
quelle che erano solo tue ispirazioni (anche un pó vaghe a vederle da fuori) diventano materia viva.
mi convinco sempre di piú che verrà un risultato potentissimo.
brava, brava davvero.
ah, e mi sono sorpreso con un sorriso immenso nel cuore rendendomi conto che il nostro particolare modo di voler lavorare sta costruendo uno stile artistico del tutto particolare. fantastico!
(l’importanza della creatività di tutti gli aspetti tecnici in un’unica direzione. fuori dai clichet ma attenta e consapevole di ogni dettaglio…il tutto retto da un’idea fortissima che guida, ispira e traina). sono sicuro che il pubblico sarà travolto da tale potenza
i dubbi sono di chi ha bisogno di “vedere” per capire. tu stai ancora trovando le parole per spiegare cosa hai nel cuore, prima ancora che in testa. ricorda le mie fatiche per tirar fuori quella roba strana che volevo fosse D.
ma meglio di me tu stai trovando luce, sicurezza e spiegazioni (anche a te stessa) proprio dai dialoghi e dai dubbi degli altri. dover rispondere e convincere loro ti obbliga a trovare maggiore chiarezza in te. e cosí gli impulsi trovano forma e materia”

G mi dice: ” tesora se vuoi scrivere qualcosa sull’amore.. qualcosa devi vivere.. L o non L.. e vivere non significa pensare o osservare… significa godersi alcuni attimi in totale libertà.. perchè se non li vivi quando passano, muoiono e non tornano..

L’oroscopo di Rob Brezsny dice: “A questo mondo”, diceva Oscar Wilde, “esistono solo due tragedie. Una è non ottenere quello che si desidera, l’altra è ottenerlo”. Conto sul fatto che tu riesca a confutare la seconda parte di questa discutibile affermazione, Leone. Secondo la mia analisi dei presagi astrali a lungo termine, nei prossimi sei mesi otterrai sicuramente quello che desideri. Riceverai il tuo premio, guadagnerai la tua medaglia, vincerai una partita importante, vedrai riconosciuto un tuo diritto o troverai un tesoro. Quando succederà, sono sicuro che farai in modo di goderti per sempre questa benedizione. Non ti provocherà nessuna tristezza.

Sono qui anch’io. In ascolto.
Lullabyyy84-IO³

Ma sto mal di testa…?

Standard

ho mal di testa
penso troppo è questo il problema
ad uno spettacolo che debutterà presto
penso agli attori giusti
penso alle scene perfette
ai costumi ideali

image

alle idee originali
a lasciare spazio a tutti
a soddisfare i bisogni di tutti
unità sceniche indipendenti che però siamo legati da un filo di coerenza
mi soffermo sull’aderenza con la realtà
voglio ingannare il mio pubblico
voglio fargli capire cose, cose che fa finta di non capire
voglio un video che abbiamo ragione
voglio una cantante che canti male
voglio dei musicisti che suonino con l’anima
il testo semplice ma curato, un buon tentativo iniziale
voglio comunicare
penso a problemi logistici, di organizzazione, umani
penso al domani, al debutto agli occhi agli sguardi
penso agli addetti ai lavori che giudicheranno
cerco possibilità sbocchi aria
ricerco un futuro per me e per gli altri
le preventivo i problemi e come ho intenzione di risolverli
michele è un problema del pubblico, quanto ce ne sarà? come faccio incrementarlo?
le prove quante prove, modifiche quali modifiche, musiche quali musiche
scelgo che mi darà una mano, delego responsabilità,
immagino le luci e chi le governerà
valuto i costi Le spese
mi tengo buoni capi
do certezze navigo nel dubbio
meglio i conflitti
tengo i tempi

e ancora mi domando perchè ho mal di testa?

Sono qui anch’io. A pensare.
lullabyyy84-IO³