Archivi giornalieri: venerdì, 21 marzo 2008

MISTERI

Standard

Ho avuto la felice idea di far partire la mia tesi da un rito cristiano cattolico che si celebra dalle mie parti durante la settimana santa.
Ero contenta di parlare della mia terra e delle sue tradizioni.
Col tempo ho imparato ad apprezzare quelle cose che fino a quando ero giù odiavo profondamente.
“E’ possibile che qui funzioni ancora come nel barocco?” mi chiedevo spesso indignata.
Oggi però ho la consapevolezza dello spessore e dell’influenza positiva delle tradizioni popolari, ho imparato ad apprezzare il passato e le mie radici.

Sono scesa in Apulia, questa Pasqua, con l’entusiasmo di un giovane antropologo alla sua prima ricerca, felice di cercare del “buono” in tutto quello che avevo sempre odiato e ripudiato profondamente.
La mia idea da felice, è diventata infelice, quando mi sono trovata faccia a faccia con la solita realtà.
Gentaglia, maleducazione, poco rispetto, invadenza, menefreghismo…non è proprio cambiato niente. Tutto è come quando vivevo lì. Mi si ripresentano
davanti agli occhi le solite cose, la solita ignoranza. Tutto questo mi avvilisce, mi deprime, mi annienta.
Per la prima volta ho pensato (male) di dare una possibilità di riscatto alla mia gente, una seconda chance…che è bruciata per autocombustione nel giro di 10 secondi.


Annunci